Musei di Rimini

Logo stampa
slideshow
 
  •  
 
 

La Sala del Giudizio Universale

Sala del Giudizio Universale
Foto di Gilberto Urbinati

La vitalità culturale della città nella prima metà del Trecento, quando già i Malatesta detengono il potere, emerge nelle opere della Scuola riminese, splendide manifestazioni di un fenomeno artistico di grande originalità. Nella sala a lui intitolata campeggia, maestoso, il Giudizio Universale, un affresco, recentemente attribuito a Giovanni da Rimini, riaffiorato sotto gli intonaci settecenteschi della chiesa di San Giovanni Evangelista (S. Agostino) dopo il terremoto del 1916. La scena è dominata dalla teoria di Apostoli che, ieratici, affiancano con le loro plastiche figure il Cristo, mentre dall'alto vibranti Angeli in volo recano palme e corone agli eletti o cacciano all'inferno, armati di lance e scudi, i dannati.