Musei di Rimini

Logo stampa
slideshow
 
  •  
 
 

Introduzione

Inaugurata nel 1990, questa parte del Museo si è negli anni ampliata e rinnovata grazie a restauri, acquisizioni, doni e depositi: hanno voluto arricchire il percorso museale con il deposito di opere prestigiose la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, la Diocesi, la Confraternita di San Girolamo e, da ultimo, il Convento Francescano del Santuario di Santa Maria delle Grazie.
La vocazione locale caratterizza la raccolta che comprende, per lo più, opere provenienti dai tanti edifici religiosi soppressi fra Settecento e Ottocento o colpiti dalla violenza delle guerre o feriti dalla furia dei terremoti.
Con il suo patrimonio testimone della storia artistica del territorio riminese dal Mille agli inizi del Novecento, questa sezione si snoda fra primo e secondo piano del Museo della Città regalando al visitatore soprattutto l'emozione di scoprire la preziosa arte della Scuola riminese del Trecento e l'appassionata esperienza pittorica del Seicento romagnolo.

La sezione si articola nel seguente percorso: