Musei di Rimini

Logo stampa
slideshow
 
  •  
 
 

Silvio Ramat "Elis Island. Poesie da un esilio", Mondadori

FRONTESPIZIO3. Piccola rassegna di libri nuovi. Rimini, Museo della Città "Luigi Tonini" giovedì 16 novembre 2017 ore 17.30

ramat

Ennio Grassi dialogherà con l'autore Silvio Ramat e con Elisabetta Graziosi, coautrice.

Dalla quarta di copertina

Un romanzo epistolare, condotto su un doppio registro: quello in versi del poeta che scrive per lunghi mesi da una casa di cura, e quello in prosa della dolce amica che gli risponde, Elisabetta, Elis, con cui il dialogo si infittisce tra ricordi, riflessioni, e il muoversi con discrezione estrema del sentimento. Così si realizza questo nuovo libro di Silvio Ramat, Elis Island, dove la corrispondente diviene un ideale punto di approdo, un'isola sognata verso cui il poeta apre lo sguardo. E lo riapre anche, o soprattutto, condividendo le sue emozioni con Elis, sui mille rivoli e i molti territori di un passato anche remoto, poiché "la memoria aduna / i luoghi del mondo visitati". E infatti, lettera dopo lettera, si viene disegnando una geografia vastissima che va dalla Lombardia alla California da New York alla Cina o al lago di Garda, mentre in questo intenso scambio epistolare fra il poeta e l'amica letterata si affacciano i nomi e le opere di numerosi poeti e scrittori, come Stendhal o Virginia Woolf, come Carducci, Pascoli, Montale, magari intrecciati a ricordi di film celebri, come quelli di Hitchcock, o al suono di belle canzoni d'amore di un'epoca ormai lontana. Recluso, eppure attivissimo nella sua mente, il poeta che si avvia a divenire l'amico risanato è come un grande viaggiatore che recupera il passato assorbendolo nel suo incerto presente, e che ne accresce la sostanza attraverso la meditazione e gli stimoli prodotti in lui da una impareggiabile corrispondente.

Silvio Ramat, nato nel 1939 a Firenze, ha insegnato letteratura italiana contemporanea all’università di Padova. Accanto al fitto lavoro del critico (premiato nel 2001 dall’Accademia dei Lincei) c’è quello del poeta, con numerosi titoli raccolti nel volumeTutte le poesie 1958-2005 (2006). Sono poi usciti Il Canzoniere dell’amico espatriato (2009 e 2012), Banchi di prova (2011) e La dirimpettaia e altri affanni (2013). Per gli Oscar Mondadori ha curato Tutte le poesie di Alfonso Gatto (2005).


Elisabetta Graziosi, studiosa di storia letteraria, si è occupata di poesia, di scrittura femminile, di dibattiti letterari occulti e palesi. Ha insegnato letteratura italiana nella Facoltà di Lingue e letterature straniere dell'Università di Bologna dove si è occupata prevalentemente di letteratura contemporanea, con importanti contributi su Pascoli e Montale, di geografia letteraria(fra gli altri titoli, Da capitale a provincia. Genova(1660-1700,193), di scrittura femminile (Arcadia femminile:presenze e modelli,1992; Lettere da un matrimonio fallito,1999; Arcipelago sommerso:le rime delle monache tra obbedienza e trasgressione, 2005)