Musei di Rimini

Logo stampa
slideshow
 
  •  
 
 
Sei in: Eventi

I due del grattacielo. Giuseppe Piombini e Celso Miselli

 

Rimini, Museo della Città- Manica Lunga, dal 20 dicembre 2015 al 7 febbraio 2016. Inaugurazione domenica 20 dicembre ore 18


Dal 20-12-2015 al 07-02-2016

miselli
Celso Miselli

Dal grattacielo luogo simbolo della rinascita e del boom economico riminese degli anni ’60 si è voluto dare avvio alla parabola artistica di Celso Miselli e Giuseppe Piombini  tra i primi ad accettare un confronto con nuove formule pittoriche e di ricerca.

Questo  quando ancora le resistenze culturali della città opponevano una pittura conservatrice e di tradizione volta a previlegiare generi come paesaggio, natura morta e ritratto sul solco di un estenuato accademismo.

A venticinque anni dalla morte di Piombini e quindici da quella di Miselli, il Museo della Città coglie l’occasione per ricordarne il valore ed il ruolo innovativo che entrambi hanno avuto per lo sviluppo della pittura riminese nell’immediato dopoguerra, con la mostra dal titolo I due del grattacielo a loro dedicata, curata da Annamaria Bernucci, che andrà ad inaugurarsi domenica 20 dicembre 2015.

Il titolo fa riferimento allo studio che Giuseppe e Celso condividono dal 1960 al 25° piano dell’edificio, dopo averlo avuto in via Tempio Malatestiano e prima di trasferirsi definitivamente nel ’71, in piazza Mazzini sopra la ferramenta Scarpetti della quale Piombini è il proprietario.

Grazie alla famiglia e ai nipoti dei due pittori, Andrea Sammarini e Carlotta Piombini è stato possibile comporre questa mostra attraverso un percorso cronologico delle opere, dagli esordi sino agli ultimi lavori e grazie alla puntuale lettura di Sergio Sermasi che ha indagato di entrambi il profilo storico e filologico, l’attività nel contesto dei premi Morgan’s Paint, Biennale del Mare e della nutrita partecipazione ad esposizioni e mostre tra il ’60 e l’80 è stato possibile riannodarne la formazione e l’ attività.

 
piombini
Giuseppe Piombini

In mostra oltre 60 opere dagli anni ’40 in avanti percorrendo, dai ritratti dei familiari e dai paesaggi, fasi di crescita e maturazione, da una pittura figurativa e di affinità neo realiste degli anni ’60 l’astrazione, basata sia sulla ricerca del rapporto tra valori tonali del colore, sia sull’accostamento all’espressionismo astratto dai tratti rapidi e accesi.                                                                                                

Con l’acquisto del catalogo "I DUE DEL GRATTACIELO" si offrirà un CONTRIBUTO ALLA REALIZZAZIONE DEL FILM DOCUMENTARIO "THE COMMUNITY" SUL GRATTACIELO DI RIMINI curato da Marco Bertozzi.

Ingresso libero